Catanzaro, Gironda: “Percorso murales quartiere Gagliano esempio riuscito”

“Coniugare le bellezze storiche e paesaggistiche del borgo di Gagliano con l’arte suggestiva dei murales. E’ stato questo l’obiettivo riuscito della terza edizione della rassegna “Le Vie Sacre…La Divina Misericordia” che ha animato nei giorni scorsi il quartiere, nell’ambito dei festeggiamenti della Beata Vergine del Carmine, e si concluderà con un momento di preghiera e di benedizione previsto domani alle 19.00. Un progetto a forte valenza turistico, culturale e religioso, per la cui riuscita è stato fondamentale l’apporto di tutti i protagonisti coinvolti in un grande lavoro di squadra”. Lo afferma il consigliere comunale Francesco Gironda che ha inteso ringraziare, in particolare, il presidente dell’Associazione culturale Mythos, Jeso Marinaro, che ha curato la parte artistica, il Padre spirituale Don Orazio Galati e tutti coloro che, nell’ambito della Pia Congregazione Reale Madonna del Carmine di Gagliano, hanno profuso il loro personale impegno.

“Meritano una particolare menzione – continua Gironda – gli artisti coinvolti Alfredo Leonardo, Alessandra Tomaino, Costantino Calabria, Domenico Tomaino, Elisa Trapuzzano, Alex Raso, Patrizia Trapasso, Antonio Froio e Rosa Maria Caroleo, che hanno dato un nuovo volto ai muri esterni di alcune abitazioni private realizzando sei grandi murales sul tema “La Divina Misericordia” per tutta la via San Francesco D’Assisi. Un progetto che contribuisce, perciò, a costruire un itinerario storico e religioso sul tema delle vie sacre, ponendo le basi per la promozione del turismo religioso nel borgo di Gagliano. Sono certo che questo progetto potrà aspirare a crescere e a migliorare anno dopo anno, rappresentando un’occasione preziosa per fare rete e accendere i riflettori sulle radici e l’identità storica di Catanzaro”.

     

Redazione Calabria 7

Fonte