Catanzaro, falsi addetti Enel in giro per la città: occhio alle truffe

E’ di nuovo allarme truffe per falsi addetti Enel. Questa volta è Catanzaro la città scelta da queste persone, proprio come segnalato sui social.

Su Facebook, in particolar modo, sono tanti i messaggi di attenzione dei cittadini i quali, nei giorni scorsi, hanno visto con i proprio occhi questi falsi addetti Enel che entrano nelle case con il chiaro intento di truffare i malcapitati.

     

Gli stessi, infatti, chiedono di poter vedere l’ultima bolletta della luce con la scusa di un probabile errore di calcolo. Con la bolletta in mano, così, i falsi addetti segnano il codice cliente chiedendo, all’insaputa del cittadino, la migrazione ad un altro fornitore di energia elettrica o gas per la stipula di un nuovo contratto. Infatti, basta il solo codice cliente per mettere a segno la truffa e costringere il cittadino in questione a dover pagare due bollette con aziende diverse.

Sui social, ribadiamo, in questi giorni si sono moltiplicate le segnalazioni di falsi addetti Enel che colpirebbero soprattutto gli anziani. Ricordate, l’Ente nazionale per l’energia elettrica non manda mai agenti a casa, ma informa i cittadini sempre attraverso via lettera. Il consiglio è di non aprire la porta o, in caso di necessità, chiamare le forze dell’ordine.

© Riproduzione riservata.

Fonte