Catanzaro, Costanzo: “Inspiegabile quello che sta accadendo all’Amc”

“E’ grave, inspiegabile e azzardato ciò che sta accadendo all’Amc, per la cocciutaggine dei vertici dell’Azienda, supportati da una arrogante condivisione politica del sindaco e della sua maggioranza.

Succede che dopo neanche sei mesi il personale e soprattutto gli autisti, hanno accumulato oltre cinquemila ore di straordinario per una spesa di circa settantacinque mila euro.”

Lo afferma in una nota il consigliere comunale Sergio Costanzo

“Una circostanza che prova oltre all’incapacità gestionale del management, non suffragata da una condotta basata su: efficiente, efficacia ed economicità che dovrebbe rappresentare la linea maestra dell’economia di una azienda, espone a rischi il personale e di conseguenza l’utenza. Non è concepibile, infatti, che gli autisti, a causa del ridotto numero in servizio, svolgano turni massacranti di dieci e dodici ore giornaliere. Grave è anche il fatto che così facendo, la spesa per lo straordinario lievita annualmente a circa cento cinquanta mila euro mentre ne basterebbero centomila per trasformare i contratti part time a full time. Una situazione che non ha una spiegazione logica che ripeto, mette a rischio il corretto e funzionale servizio, lascia nella precarietà salariale decine di famiglie catanzaresi e costringe gli autisti in pianta organica a turni snervanti.

     

Questa è una prova provata di come il sindaco Abramo predica bene e razzola male, a parole predica impegno per il lavoro (era tra i punti prioritari del suo programma) ma quando questa promessa la deve mettere in pratica si fa prendere da quella smania di protagonismo politico dal quale oramai non vuole più scrollarsi preferendo il più redditizio (politicamente) clientelismo. Certamente ci sarà una immediata risposta che proverà a smentirmi. Se così è, chiedo l’accesso agli atti per chiarire una volta per tutta questa condotta discriminante di gestione.”

© Riproduzione riservata.

Fonte