Catanzaro, Celia: “Raccolta rifiuti non espletata, Cavallaro sanzioni ditta”

“Non si può tollerare la sporcizia e la carenza del servizio di raccolta rifiuti in alcune zone della città. L’assessore comunale Cavallaro inoltri le penali da pagare all’azienda che gestisce la raccolta”.

Lo afferma il consigliere comunale di Fare per Catanzaro, Fabio Celia, dopo l’ennesima segnalazione ricevuta da cittadini catanzaresi, nel caso specifico, residenti del quartiere Piterà, a nord della città.

“Le ultime lamentele – scrive il consigliere comunale – giungono da via Gregorio Lamanna, dove i residenti informano di una mancata raccolta della spazzatura, con evidente disagio derivante.

Hanno segnalato il problema, protestato e sollecitato un intervento risolutivo, ma dopo quindici giorni nulla è mutato. Il motivo della mancata raccolta? Il motocarro è rotto. Questa la risposta ottenuta dai residenti del quartiere Piterà, che il numero verde lo hanno reso rosso a furia di chiamate.

Ma nulla – continua Celia – nessuno ha risolto il problema. Ed essendo questo un fatto che non rimane isolato, ma si ripercuote in altre vie della città, sollecito un immediato intervento dell’assessore comunale al ramo, affinché sanzioni la ditta che gestisce la raccolta.

E’ incredibile come questa amministrazione non riesca a dare risposte alla prassi ed alla quotidianità, ignorando i problemi e facendo finta che non esistano.

Ebbene – conclude il consigliere di Fare per Catanzaro – il disagio lo evidenziamo noi dell’opposizione, chiedendo che immediatamente sia restituito il servizio ai catanzaresi che non lo ricevono in modo adeguato. Catanzaresi che pagano lo stesso servizio, che pagano le tasse.

Chiedo un’immediata soluzione, non è consentita alcuna giustificazione. Chi paga un servizio deve riceverlo nel migliore dei modi. Altrimenti è truffato. Pertanto, senza sprecare ulteriori parole, si dia seguito a quanto richiesto. Esiste una sola risposta in questi casi. Si chiama efficienza. I catanzaresi ne hanno diritto”.

Fonte