Catanzaro, Celia: “Galleria Mancuso nel degrado assoluto”

“La Galleria Mancuso dovrebbe essere il simbolo del rilancio del centro di Catanzaro, eppure, al contrario, può essere il simbolo del degrado e dell’abbandono che quest’amministrazione comunale ha perpetrato nella sua lunga esperienza di Governo”.

Lo afferma in una nota il consigliere di Fare per Catanzaro, Fabio Celia.

   

“Non può passare nell’indifferenza la seria problematica alla quale i commercianti di Galleria Mancuso sono stati sottoposti loro malgrado – scrive Celia.

Appena abbassano le saracinesche su panchine e letti di fortuna sostano senza tetto e immigrati. Persone che vanno aiutate nel loro dramma, ma che di certo non possono diventare il problema dei commercianti di Galleria Mancuso.

Per questo chiedo all’amministrazione comunale di intervenire, magari rimuovendo le panchine e aumentando soprattutto i controlli. Un’area simbolo della storia di Catanzaro deve essere tutelata e valorizzata, ma allo stato attuale rappresenta perfettamente il decadimento al quale la città sembra essere condannata da decenni.

Urge ripristinare la Galleria Mancuso come punto nevralgico delle attività così come è stato nel passato. Un salotto della città, che oggi appare sudicio, sporco e abbandonato a se stesso, lasciato a chi, per disperazione, va a cercare riparo, in un luogo che però non può e non deve essere immaginato così.

Chiedo – conclude Celia – che con immediato provvedimento si possa riconsegnare a Galleria Mancuso il ruolo che le è sempre stato assegnato. Già i commercianti hanno i loro numerosi problemi da affrontare, se poi si aggiunge anche questo, difficilmente avranno voglia di proseguire con le loro attività. Così non possono lavorare ed alla fine, se non si interverrà presto, potrebbero abbassare le saracinesche per non rialzarle più”.

Fonte