Canaloni invasi da copertoni, televisioni e materassi

In viale Isonzo e via Lucrezia della Valle

Ancora una volta l’inciviltà di alcuni cittadini ha preso il sopravvento nel capoluogo. Durante le operazioni di pulizia dei canaloni in viale Isonzo e via Lucrezia della Valle, gli addetti hanno rinvenuto oltre 150 copertoni usati, televisori, materassi, sanitari e altri svariati rifiuti ingombranti. Una “scoperta” desolante che non fa altro che inquinare l’ambiente, ma non solo. La recente ondata di maltempo ha fatto emergere l’importanza di tenere puliti canaloni e letto dei fiumi. Il materiale, raccolto dagli addetti della “Edil Botro”, ditta che ha in carico l’appalto per conto del Comune, e che è stata supervisionata dal funzionario dell’ufficio tecnico di Palazzo De Nobili, Salvatore Montesano, verrà affidato alla Si.Eco. per lo smaltimento. La bonifica, coordinata dall’assessore ai lavori pubblici, Franco Longo, e diretta dal dirigente del settore gestione del territorio, Guido Bisceglia, è stata avviata prima dell’estate e sta proseguendo in continuità con le operazioni eseguite anche un anno fa. 

Particolarmente duro il commento dell’assessore Longo che critica l’atteggiamento di chi ha commesso azioni contro l’ambiente: “Il fatto di aver ritrovato tantissimi rifiuti nelle stesse zone dà, ancora una volta, la misura di quanto siano incivili alcuni cittadini. Oltretutto, tenere liberi i canaloni è un aspetto fondamentale per garantire il normale deflusso delle acque di scolo durante i temporali e i nubifragi. Spero davvero – ha concluso Longo –, di non dover essere più costretti a ripulire aree bonificate soltanto qualche mese prima”.