Buoni Spesa, Concolino replica a Codacons: “Nessun cambio in corsa”

Buoni Spesa, Concolino replica a Codacons: “Nessun cambio in corsa” 21 Aprile 202021 Aprile 2020

“L’amministrazione comunale, con la delibera di giunta e il relativo avviso pubblico dello scorso 2 aprile, nell’assegnazione dei buoni spesa finanziati dal Governo, per far fronte all’emergenza coronavirus, ha fin da subito dato la priorità ai soggetti che non percepiscono alcun reddito o forma di sostegno pubblico.”

Questa la dichiarazione dell’assessore alle politiche sociali, Lea Concolino. “Vogliamo rassicurare il presidente del Codacons Di Lieto sull’assoluta trasparenza e legittimità delle procedure che il settore politiche sociali ha attivato, rispettando i criteri stabiliti nell’ordinanza con cui la Protezione civile ha provveduto a ripartire i fondi tra gli enti locali. Lo stesso Di Lieto, leggendo attentamente l’avviso pubblicato sul sito del Comune, può constatare che niente è stato cambiato in corsa e che, semplicemente, la giunta si è determinata, fin dall’inizio, nello stabilire che, per la distribuzione dei buoni, si sarebbe data la massima priorità alle famiglie in condizioni di necessità più urgenti ed essenziali.

   

Nessuna esclusione, dunque, per i percettori di reddito di cittadinanza, reddito di inclusione o altri sussidi per i quali è prevista una seconda fascia, per ordine di priorità, nell’elenco dei beneficiari a seguito delle dovute verifiche da parte degli uffici sui requisiti richiesti. E’ utile specificare che, per ragioni di tutela della riservatezza, l’elenco degli aventi diritto ai buoni non potrà essere reso pubblico, ma è naturalmente garantito il diritto di accesso agli atti per i diretti interessati. Questi i dovuti chiarimenti sul procedimento posto in essere dal Comune di Catanzaro con l’obiettivo comune di dare un aiuto concreto e il più rapido possibile alle famiglie maggiormente esposte alla crisi economica determinata dall’emergenza coronavirus”.
Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata. Condividi

Fonte