Assise su Giovino, l’esperto internazionale: Catanzaro adesso è dietro a Cosenza sul Turismo

di Danilo Colacino – Una grande assise pubblica, seguita a quella di aprile svoltasi in un noto hotel della costa ionica catanzarese. Una giornata di studio insomma, per come l’ha definita il sindaco Sergio Abramo. Oggetto della discussione, neanche a dirlo, Giovino. Il polmone verde su cui ci si continua a dividere e che interessa un po’ a tutti, ma da “lasciare così com’è in mancanza di un’idea valida”. Parola dello stesso Abramo – per così dire introdotto dal presidente dei giornalisti calabresi Giuseppe Soluri – che ha convocato gli stati generali di vari ordini professionali e associazioni di categoria nella Sala della Cultura di Palazzo di Vetro. Molti gli esponenti nazionali come il presidente degli architetti Giuseppe Capocchin, il vicepresidente di Legambiente  Edoardo Zanchini, i consiglieri dei Geologi Francesco Arcangelo Violo e degli Agronomi Carmela Pecora presenti, l’esperto di programmazione e marketing territoriale di Federturismo Josep Ejarque. Senza dimenticare i rettori dell’Unical Gino Mirocle Crisci e dell’Umg Giovambattista De Sarro. E poi i presidenti delle varie Confindustria, Confesercenti, Camera di Commercio e così via, oltre a una serie di consiglieri regionali ed esponenti della Giunta e del consiglio comunale del capoluogo.

Le sorti di Giovino. Sotto il profilo turistico ci sarebbe davvero molto da lavorare. Lo afferma l’esperto, in tutti i sensi del termine, Ejarque, perché spiega “esiste un prodotto e un mercato turistico, che seguono un mondo profondamente cambiato. Non basta quindi la promozione e la pubblicità classica. Bisogna offrire un valore: di tempo, d’esperienza e di quattrini in termini di poca spesa. Così Catanzaro si farà preferire alla concorrenza, altrimenti dovrà stare dietro a Cosenza che ha creato una piccola nicchia anche se so di darvi un dispiacere in considerazione della rivalità fra le due città. Un confronto che ricorda a quello fra Madrid e Barcellona nella mia Spagna”.

 

(pezzo in aggiornamento, essendo l’assemblea pubblica in pieno svolgimento)

Fonte