Articoli pericolosi in negozi cinesi: 25mila euro di multa

Lamezia Terme

Controlli amministrativi a tappeto nel Catanzarese. Agenti del Commissariato di Polizia di Lamezia Terme, nelle scorse ore, hanno sequestrato circa mille articoli per il bricolage, elettrici ed elettronici che non presentavano le indicazioni obbligatorie. Il materiale, ritenuto pericoloso per la sicurezza e la salute della persona, veniva venduto in esercizi gestiti da cittadini di etnia cinese. Un titolare di una delle attività commerciale è stato multato con una sanzione amministrativa per un importo di quasi 26mila euro.

I controlli hanno interessato anche sette esercizi di “Compro Oro”, dieci esercizi commerciali, due esercizi pubblici con attività di intrattenimento musicale e tre punti per scommesse sportive. Le attività svolte dall’Ufficio di Polizia amministrativa, sociale e dell’immigrazione del Commissariato, coadiuvato del personale del Reparto prevenzione crimine Calabria di Vibo Valentia, hanno portato ad elevare cinque sanzioni amministrative per un totale di 8mila euro.