Approvata la graduatoria definitiva “Competenze digitali”. Un investimento da 4milioni

 E’ stata approvata la graduatoria definitiva delle domande di finanziamento pervenute nell’ambito della prima edizione dei percorsi formativi e di servizi per il lavoro previsti dall’avviso pubblico “Misure di politica attiva per lo sviluppo delle competenze digitali”, che prevede una dotazione finanziaria pari a 4 milioni di euro a valere su fondi Pac 2014-2020, è quanto comunica il Dirigente Generale del Dipartimento, Roberto Cosentino. “L’iniziativa -afferma l’assessore regionale al Lavoro e Welfare, Angela Robbe– è finalizzata alla valorizzazione e al potenziamento delle competenze digitali dei giovani disoccupati, in coerenza con il Repertorio Regionale delle Qualificazioni ecompetenze, ai fini del loro inserimento e/o il reinserimento nel mercato del lavoro mediante l’erogazione delle misure di politica attiva del lavoro consistenti in servizi per il lavoro e percorsi formativi e rientra tra le attività volte a sostenere l’inserimento di figure altamente qualificate. Nello specifico, in linea con il Repertorio Regionale delle Qualificazioni e delle Competenze sono state individuate 15 figure professionali del settore informatico che suscitano un maggiore interesse da parte delle imprese, per come emerso da un’analisi delle Web Job Vacancy”.

I percorsi formativi. “I percorsi formativi per lo sviluppo delle competenze digitali –conclude l’assessore Robbe– perseguono gli obiettivi di: aumentare la diffusione delle competenze digitali tra i giovani anche in relazione al rapido mutamento dei processi produttivi e gestionali delle aziende, aumentare il coinvolgimento delle aziende nei percorsi di formazione, ridurre il mismatch tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle offerte dai curricula scolastici e universitari, limitando la separazione tra i processi di istruzione e formazione e il sistema delle imprese, rafforzare la qualità e l’efficacia dell’offerta formativa attraverso lo sviluppo di azioni di valutazione delle performance in termini di esiti formativi e occupazione”.

     

Fonte