Amministrative Lamezia, Tar Calabria dispone la verifica dei voti

Amministrative Lamezia, Tar Calabria dispone la verifica dei voti 19 Maggio 202019 Maggio 2020 Il Tar della Calabria ha disposto la verifica dei voti delle ultime elezioni amministrative di Lamezia Terme (Catanzaro), tenutesi nello scorso mese di novembre.

I giudici amministrativi hanno accolto i ricorsi dei candidati a sindaco Silvio Zizza (M5S) e Massimo Cristiano (“La Nuova Lamezia”), che avevano chiesto l’annullamento del voto delle Comunali rilevando irregolarità in circa metà delle sezioni (78 totali) nelle quali si era votato. I ricorsi sono stati curati per Cristiano dal legale Armando Chirumbolo e per Zizza dai legali Giuseppe Pitaro e Gaetano Liperoti, e sono stati unificati nei giorni scorsi. “La seconda sezione del Tar Calabria – ha spiegato l’avvocato Chirumbolo – ritenendo valide e fondate le argomentazioni proposte ha deciso di andare a fondo e ha disposto l’istruttoria, così procedendo alla nomina di un verificatore.

Terminate le lunghe operazioni di verificazione, che quasi certamente si svolgeranno presso gli Uffici della Prefettura di Catanzaro e nella quale occasione saranno aperte tutte le buste contenenti le schede elettorali relative alle sezioni per le quali il Tar disporrà l’accertamento, si terrà l’udienza di discussione, già fissata per il 29 settembre prossimo, nel corso della quale i giudici amministrativi, all’esito delle risultanze istruttorie, decideranno nel merito del ricorso presentato”. Le ultime elezioni amministrative di Lamezia Terme, tenute a novembre dopo il terzo scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose, hanno visto la rielezione a sindaco di Paolo Mascaro, che nel turno di ballottaggio ha superato il promoter Ruggero Pegna.

   © Riproduzione riservata. Condividi

Fonte