Abusivismo nel Catanzarese, denunciato proprietario e sequestrati 5 manufatti

Denunciato il proprietario e sequestrati cinque manufatti utilizzati per l’esercizio dell’attività produttiva.

A conclusione di una mirata attività in materia ambientale, nel comune di Lamezia Terme in loc. Quadrati, il personale della stazione Carabinieri forestale di Lamezia ha accertato che erano stati realizzati cinque manufatti edilizi, in blocchi di calcestruzzo, putrelle in ferro e copertura in lamiera coibentata, senza alcuna autorizzazione. In particolare i militari, rilevati i manufatti, hanno proceduto alla verifica dell’esistenza dei necessari titoli abilitativi ed eseguiti gli accertamenti e i rilievi di rito, hanno deferito all’AG il proprietario per violazione delle norme urbanistico edilizie e paesaggistico-ambientali.

I cinque manufatti, che occupano una superficie di quasi 300 metri quadri e hanno una volumetria di quasi 1400 metri cubi, costruiti in una zona sottoposta al vincolo paesaggistico. In quanto ubicati a una distanza inferiore ai 150 metri dal Torrente S. Ippolito, iscritto anche nell’elenco delle acque pubbliche. Gli stessi erano adibiti a ricovero di macchinari ed a servizio di una attività produttiva e commerciale. Manufatti sottoposti a sequestro.

     

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte