Abramo-Concolino: “Tentato furto all’Oasi di Misericordia gesto gravissimo”

“Il tentato furto con scasso ai danni della casa d’accoglienza “Oasi di misericordia”, gestita dalla Fondazione Città Solidale, è un gesto di assoluta gravità perché, oltre all’ingente danno economico, colpisce direttamente i tanti utenti che quotidianamente ricevono cura e assistenza all’interno della struttura”. Lo affermano il sindaco Sergio Abramo e l’assessore alle politiche sociali Lea Concolino. “Nell’auspicio – continuano – che le forze dell’ordine facciano luce sull’episodio individuando al più presto i responsabili, vogliamo rivolgere la nostra più sincera vicinanza ad una realtà che da tanto tempo porta avanti con impegno e sacrifici la propria mission nel sociale e con cui l’amministrazione collabora per cercare di fornire di sostegno a chi ha più bisogno. Il lavoro svolto dagli operatori della casa d’accoglienza costituisce una risorsa insostituibile e l’amministrazione, consapevole del ruolo rivestito dalla Fondazione Città Solidale, come da tante altre realtà impegnate nel sociale, continua e continuerà a garantire il proprio supporto istituzionale a beneficio delle fasce deboli”.

L’assessore Concolino ha spiegato, inoltre, che “il settore politiche sociali nei mesi scorsi ha avuto il via libera dal Ministero del lavoro, Direzione generale per la lotta alla povertà e la programmazione sociale, per lo stanziamento di circa 180mila euro per il contrasto alla grave emarginazione e alla condizione dei senza fissa dimora. Il Comune di Catanzaro sta così procedendo alla definizione e successiva pubblicazione del bando di coprogettazione, al fine di individuare le misure da mettere in campo per individuare e aggredire i fenomeni di povertà sul nostro territorio”.

   

Redazione Calabria 7

Fonte