Nel più completo abbandono l’altare di Papa Wojtila

A 32 anni dalla visita giace abbandonato l’altare della Santa Messa di Giovanni Paolo II allo stadio


Sono passati 32 anni dal quello storico 6 ottobre 1984. Un papa, oggi santo,  visitava la Calabria fermandosi  per alcune ore a Catanzaro, capoluogo di regione.  E qui, dopo la sfilata sul corso mazzini, sosta e saluti istituzionali in piazza prefettura, Giovanni Paolo II si spostava allo stadio comunale per celebrare la santa messa. Nell ‘impianto sportivo calabrese reso famoso in tutta italia dalle partite di calcio della serie A giallorossa papa Wojtila benedisse pane e vino su un altare costruito per l’occasione. Già, l’altare della messa papale a Catanzaro. Un pezzo di inestimabile valore, un cimelio custodito nel museo diocesano o forse in qualche solenne teca comunale.  In altri posti forse.Due  amici web spettatori di CatanzaroTv ha realizzato un breve video scoprendo dove si trova quell’oggetto di straordinario valore religioso, storico, civile.

Eccolo, in un anfratto del cimitero principale, utilizzato come base per i lavori degli operai e chissà per quale altro indicibile scopo. Gli autori del video, i signori Gerardo e Pina, asseriscono di aver più volte contattato e lasciato la propria preoccupazione per le sorti dell’altare di papa Wojtila sia alla curia vescovile che allo stesso sindaco in persona. Oggi, a distanza di 32 anni, Catanzaro chiede in modo perentorio che un cimelio prezioso della propria storia recente abbinato al ricordo di un pontefice divenuto addirittura santo, venga restituito alla dignità delle sue funzioni e quantomeno sottratto alla vergogna del degrado in cui si trova.